Arte e avventura con gli occhi di un'artista

Quadri di carta ispirati a Canova

27 Giugno 2017.theart49.0 Likes.0 Comments
Home/Blog/Arte/Quadri di carta ispirati a Canova

Quadri di carta ispirati dalle opere di Antonio Canova

 

“Venere e Adone”, “Amore e Psiche”, “Amore e Psiche stanti” fanno parte di una serie di miei quadri di carta nati grazie ad una nuova tecnica che ho inventato io stessa, partendo dallo studio e da tutte le mie sperimentazioni fatte riciclando la carta usata. Ho lavorato trovando un’inquadratura nuova e non “classica” di statue neoclassiche di Antonio Canova.  Altri due esempi di questa tecnica è possibile vederli a questo link, “Paper Portraits”. Tutte le mie varie prove ed esperimenti sulla carta riciclata è possibile trovarli a questo link.

Questa nuova tecnica è nata dallo studio delle varie lavorazioni della carta che è allo stesso tempo sia povera sia nobile per le sue qualità naturali, ecologiche e dalla sua derivazione così pregiata. Le sue caratteristiche permettono numerose tecniche; infatti un libro che consiglio sull’argomento (che ho spesso usato per lo studio delle varie tecniche), è l’ “Enciclopedia della carta” . Al link sono presenti descrizione e titolo intero dell’opera.

Dopo numerose sperimentazioni e prove che hanno portato anche ad altrettanti errori, sono riuscita a trovare un modo per unire la bellezza delle texture ottenute con i “fogli” di carta (visibile nella Serie carte e frammenti, la Serie Sfumature oro e le altre, un’arte materica ma tendente all’astratto…) ad un lavoro figurativo che riuscisse a destare una sensazione di mistero e rimanendo indefinito. La soluzione si è presentata quando ho riscoperto le immagini fatte solo di luci ed ombre intense, solo bianco e nero, in cui le forme sono incomplete ed indefinite ma il nostro sistema cognitivo le completa, ricostruendo anche quello che non c’è, dando vita ad un’immagine inesistente!

Questo passaggio continuo tra quello che esiste e non esiste, riesce a dare quella sensazione di mistero che cercavo, essendo enfatizzata ancora di più dalla sua parte materica, a rilievo, della carta che contrasta con il cartoncino nero strappato e ricostruito su tela. La curiosità di questi quadri sta anche nello scoprire da vicino la parte materica, perchè l’effetto di ricostruzione che nasce nella nostra mente lo abbiamo solo osservando il quadro da lontano!

“Amore e Psiche”, 2017, Carta riciclata su cartoncino nero, cm 70 x 100

Quadri di carta Canova Amore e Psiche quadro di carta

“Venere e Adone”, 2017, Carta riciclata su cartoncino nero, cm 70 x 100

Quadri di carta Canova Venere e Adone quadro di carta

“Amore e Psiche stanti”, 2018, Carta riciclata su cartoncino nero, cm 70 x 50

“Venere italica”, 2018, Carta riciclata su cartoncino nero, cm 70 x 100

venere italica di carta

La sperimentazione con la carta riciclata mi ha portato a provare ad utilizzare come fondo delle opere di carta il cartone ormai non più utilizzato. Un nuovo modo per riciclare un altro materiale per nobilitarlo quindì ad opera d’arte.

La prima prova è stata con “Amorino” sempre del Canova, visto da una prospettiva differente, di spalle. Anche il cartone l’ho utilizzato come se fosse stato il cartoncino nero degli altri quadri, strappato prima e poi ricomposto.

L’effetto finale è più delicato del nero, ma comunque molto interessante lo stesso, tante altre potenzialità si aprono con questa sperimentazione.

“Amorino”, 2018, Carta riciclata su cartone, cm 68 x 108

Amorino Canova quadro di carta

Salva

Dimmi cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Kopy Theme . Proudly powered by WordPress . Created by IshYoBoy.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: