Arte e avventura con gli occhi di un'artista

L’arte nelle cortecce

12 maggio 2016.theart49.0 Likes.0 Comments
Home/Blog/Le mie opere/L’arte nelle cortecce

L’arte nelle cortecce: la natura crea arte

 

Le mie prime prove con la carta sono iniziate per riuscire a ricreare la bellezza delle forme delle cortecce degli alberi. Ho iniziato ad incuriosirmi verso questo soggetto molto particolare ma che si unisce al mio amore per l’ecologia e per gli alberi quando ho trovato in una libreria, alla ricerca di libri particolari, “Cortecce. Galleria d’arte a cielo aperto” (nel post dedicato descrivo la particolarità di questo libro). Grazie a questo bellissimo volume, uno tra i più belli che ho trovato, ho iniziato a guardare tanti piccoli dettagli che magari prima non coglievo in mezzo alla Natura e ho iniziato anche a fotografare, io stessa, questi dettagli. Il libro mi ha dato tantissimi spunti per le lavorazioni di molte serie che ho creato ed è possibile vederle alla pagina “La Natura ispira la mia arte”.

I quadri delle cortecce sono formati da fogli di carta fatta a mano su telaio con lavorazioni per creare texture e particolari in rilievo  e poi sovrapposti per riuscire a dare la tridimensionalità al quadro materico.

“Corteccia”, 2015, acquarelli e gessi su carta fatta a mano, cm 40×70

quadri con spago

In “Corteccia” ho usato carte unite alla segatura e a parti dell’albero del tiglio, per creare una vera e propria spaccatura in mezzo al tronco di un albero, sovrapponendole e in seguito anche dipingendole con acquarelli e gessetti.

“Betulla”, 2015, pirografo su carta fatta a mano, cm 34×118

corteccia betulla

In “Betulla” ho usato carta riciclata lasciata bianca ma mossa dalla texture lavorata e a rilievo, in seguito ho usato uno strumento poco usuale su carta, il pirografo, per creare le venature dell’albero con le piccole bruciature.

“Particolare di corteccia”, 2015, pirografo e carta fatta a mano, cm 40×70

cortecce carta

In “Particolare di corteccia” ho usato carte di vari colori dal bianco al beige fatto con segatura e parti di albero del tiglio. Ho dato ai contorni del bianco tocchi con il pirografo per contrastare maggiormente con la parte sottostante.

La mia arte tende ad essere una spinta a vivere in modo più ecologico, più rispettoso verso l’ambiente e di tutto ciò che ci regala. Per questo per i miei quadri riciclo la carta, materiale che deriva dai miei amati alberi. Questi mi affascinano così tanto per la loro bellezza, perchè per la vita sono fondamentali e sono sempre stati considerati il simbolo delle metamorfosi, argomento che riesce ad emozionarmi moltissimo perchè emblema dell’unione tra uomo e Natura.

Licia Baldini

Dimmi cosa ne pensi!

Kopy Theme . Proudly powered by WordPress . Created by IshYoBoy.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: