Arte e avventura con gli occhi di un'artista

Dachau, in memoria

31 gennaio 2016.theart49.0 Likes.0 Comments
Home/Blog/Città/Dachau, in memoria

Per non dimenticare il passato, Dachau

 

Dachau, il primo campo di concentramento nazista, si trova a soli 16 km dalla città di Monaco di Baviera, nel sud della Germania, raggiungibile facilmente con la metropolitana dalla città di Monaco e poi prendendo un autobus.

Aperto il 22 marzo 1933, un mese dopo la presa del potere di Hitler, i suoi primi prigionieri sono stati gli avversari politici e in seguito tutte le altre categorie ritenute scomode agli occhi dei nazisti. La città di Dachau al tempo era molto più piccola, il campo di concentramento era circondato da ettari di campi e si trovava più precisamente nel comune di Prittibach.

All’entrata si nota la scritta sul cancello ormai famosa “Arbeit macht frei”, il lavoro rende liberi, una bugia come tante altre all’interno per nascondere l’orrore compiuto, come quella delle docce, in realtà camere a gas per lo sterminio. Il campo di concentramento è molto grande: rimane in piedi il quartier generale, due edifici per i prigionieri (ricostruiti), gli edifici per le camere a gas e quello dei forni. Tutto altamente studiato per non destare sospetti nella popolazione e nei prigionieri, nessuno è mai scappato da Dachau fino alla sua liberazione, il 29 aprile del 1945.

Dachau è diventato un centro commemorativo, al suo interno sono state costruite: una chiesa protestante, una cappella cattolica, una cappella russo-ortodossa e un monumento in memoria degli ebrei. Un’opera d’arte di impatto emotivo è quella degli uomini sul filo spinato, in cui quasi non si capisce dove finisce il corpo degli uomini e dove inizia il filo metallico! Un altro memoriale è il monumento formato da triangoli di colori diversi, il colore dipendeva dalle varie categorie di prigionieri come ebrei, oppositori politici… ma tristemente manca il colore rosa, assegnato ai gay, perchè al tempo della sua realizzazione non era ancora stata riconosciuta la loro dignità di persone!

È possibile partecipare ad un tour guidato, partendo da vari punti della città, quello a cui abbiamo partecipato noi partiva dall’ ufficio informazioni a Marienplatz, la mattina. Anche se la visita a Dachau è molto triste, non è possibile non visitarlo se ci si trova a Monaco, in quanto è un pezzo di storia europea troppo importante.

Dachau pieghevole

+-chiara

Salva

Categories: Città

Dimmi cosa ne pensi!

Kopy Theme . Proudly powered by WordPress . Created by IshYoBoy.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: